close
Caldissima ma “eco”, la pelliccia per tutte

Caldissima ma “eco”, la pelliccia per tutte

7 aprile 2017266Views

L’ecopelliccia calda accogliente e elegantemente etica. Ormai da tanto tempo siamo abituate a vedere pellicce ecologiche di grande bellezza, di vari modelli:  gilet, mantelle, cappotti etc.

Questo è un bel modo per indossare qualcosa di caldo, piacevolmente morbido senza nessun senso di colpa! I capi più belli sono quelli colorati,  mettono allegria e si possono abbinare oltre che con “outfit” anche con i colori dei nostri capelli occhi ed incarnato. 

È bene ricordarsi sempre che non dobbiamo solo guardare il nostro gusto ma, di fronte  allo specchio – in modo sincero  – verificare cosa ci sta davvero meglio. Parlando di volumi, poi, un pelo lungo starà meglio alle “magrettine”, mentre un pelo rasato sarà ottimo anche per chi ha qualche chilo in più; per le più  curvy suggeriamo anche  una cintura morbida che segni il punto vita per togliere l’effetto sacco . Per le principesse “formato mignon” mai lunghezze estreme, meglio optare per un “trequarti” sempre molto classico e che, del resto, sta bene proprio a tutte! 

Ricordiamoci anche che ecologico non è sinonimo di poco curato; prima di comprare un capo verifichiamo le impunture, le cuciture, i bottoni, gli occhielli e se la nostra pelliccia non perde pelucchi ad ogni battito di ciglia. Insomma, tutto deve essere fatto con cura, come per un capo di alta moda! Se vogliamo indossare una ecopelliccia sappiamo che, visivamente, è uguale ad una vera,  quindi il consiglio è non eccedere con gli accessori: niente cappelli giganti o altro,  altrimenti c’è il rischio di uscirne come una diva degli anni ’80…

Chi non ama l’ecopelliccia può sempre provare con qualche accessorio; di grande tendenza già da parecchio tempo sono le borse di questi materiali, sempreverdi anche colli e polsini, cappelli (solo portati con dei bei cappotti ” se no fa molto donna delle nevi”) e, perché no, agli interni di giacche impermeabili,  un modo discreto ma molto elegante di portare capi in ecopelliccia. Un ultimo consiglio: non facciamoci tentare dalla ecopelliccia sul bordo inferiore del cappotto o su quello superiore degli stivali: quelli stanno benissimo solo a Babbo  Natale!

Falso d’autore

Primavera con il Bomber